C’è la RAI, non si riprende – Modalità di accesso per chi ha prenotato – Tutti i video della “Notte della Taranta” 2021

Torna il pubblico e si riaccende la festa, scrive Gino Castaldo Che Notte! (repubblica.it) Foto: FabioSerino

Stop ai cellulari durante lo spettacolo: inizia così la disintossicazione dal web

La Notte della liberazione, la 24ª edizione de La Notte della Taranta inizia con la “pizzica della liberazione”, un brano scritto dal maestro concertatore Enrico Melozzi, un inno che porta il ritmo della terra salentina, nato dopo i mesi difficili del lockdown.

A seguire è la voce narrante Al Bano  insieme alle due orchestre: l’Orchestra Popolare La Notte della Taranta e  l’Orchestra Notturna Clandestina a cantare il suo brano Na Na na. Video

Pizzica di Lizzano Video Pizzica di Torchiarolo, tra rock e tradizione: le donne della Taranta. Enza Pagliara Stefania Morciano Alessandra Caiulo Consuelo AlfieriVideo

Super ospiti il trio Il Volo con Calinitta in grico. Video

Madame, maestra concertatrice, sul palco del concertone di Melpignano canta e balla, interpretando intensamente i brani della tradizione e il suo Marea, riarrangiato per l’occasione con innesti del brano salentino Aaria caddhipulina”. Video

Suggestiva e  intensa l’interpretazione di Rondinella  durante la quale l’artista indossa un abito straordinario interamente realizzato al telaio  ideato dalla designer  Annalisa Surace di IJO’. Madame, canta, interpreta e scrive parole nuove, contemporanee, cantando l’amore sofferto del brano “Dici ca nu me voj ca su piccinna“.

Anche l’Orchestra Residente ricontestualizza brani della tradizione: con Fimmine Fimmine dal Salento arriva un messaggio di Pace. Il concerto si chiude  con pizzica di Aradeo regalando ancora una volta emozioni  al pubblico presente davanti ad una scenografia di luci e luminarie e dell’ex convento degli Agostiani a Melpignano, con le sue porte aperte per la prima volta nella serata de La Notte della Taranta. 

Foto del concertone Vai


Il cellulare ha cambiato il modo di vivere un evento live. Prima dello smartphone, quando si arrivava ad un concerto si cercava il bar, il bagno, si approfittava dell’attesa per parlare con gli amici e poi ci si godeva semplicemente lo spettacolo. Ora il cellulare è diventato una presenza fissa tra noi e ciò che stiamo facendo. Il momento prima del concerto viene spesso utilizzato per controllare mail e social e poi subito dopo l’inizio non si fa altro che scattare foto, girare video e pubblicare post in tempo reale su Facebook, Twitter e Instagram o mandare messaggi WhatsApp. (agi.it)


Fotografie relative a soggetti ripresi in luoghi pubblici – www.garanteprivacy.it Vai

Di regola, le immagini che ritraggono persone in luoghi pubblici possono essere pubblicate, anche senza il consenso dell´interessato, purché non siano lesive della dignità e del decoro della persona. Come il Garante ha precisato nelle sue pronunce, il fotografo è comunque tenuto a rendere palese la propria identità e attività di fotografo e ad astenersi dal ricorrere ad artifici e pressioni indebite per perseguire i propri scopi.


Da: La Notte della Taranta 2021 Modalità di accesso per chi ha prenotato: Apertura area concerto ore 19:00

Presentarsi all’ingresso muniti di copia o formato digitale del codice di prenotazione Fornire Green Pass o esito tampone negativo effettuato 48 ore prima dell’evento

È possibile effettuare tampone rapido sul posto. Costo Euro 20.

È consentito acquistare cibo e bevande prima e dopo il concerto. Non è consentito durante la registrazione Rai: consumare cibo utilizzare il cellulare fotografare o registrare immagini dello spettacolo In caso di necessità rivolgersi al personale incaricato presente nell’area. Grazie.


Articolo: Repubblica.it Vai