Danzare la Terra – Compagnia Tarantarte – Nuova Danza Popolare

L’ “Expression Primitive”

DOMANI QUESTE TRE BELLEZZE
ARRIVANO A BOLOGNA PER FARVI BALLARE!


Siete ancora in tempo per partecipare!
Laura De Ronzo Manuela Rorro Alessandra Ardito
Ecco la mail: ✍️ [email protected]

💃 Terzo e ultimo incontro del ciclo #aspettandodanzarelaterra2018
DOMENICA 27 MAGGIO BOLOGNA
Il laboratorio sarà tenuto dalle danzatrici della Compagnia Tarantarte :
h 16.00 -17.00 Pizzica Pizzica con LAURA DE RONZO
h 17.00 -19.00 Teatro fisico con MANUELA RORRO e ALESSANDRA ARDITO.
Link Evento: Vai

CICLO DI INCONTRI #aspettandodanzarelaterraestate2018
La proposta di tre incontri a Bologna con le insegnanti della Residenza Artistica eDidattica “Danzare la terra” per iniziare a conoscere e immergersi in questa unica esperienza laboratoriale.

DOMENICA 15 APRILE ore 16,00-19,00
Taranta Atelier – Laboratorio di teatro danza
“Teoria e pratica, danza e ricerca, arte e cultura”
tenuto da MARISTELLA MARTELLA
Insegnante Danzatrice Coreografa Nuova Danza Popolare

c/o Ciak – Scuola di Spettacolo E Danza via Calori 10/C BOLOGNA

Il Taranta Atelier è un laboratorio di danza teatrale sugli aspetti simbolici, iconografici, letterari, coreografici e rituali del Tarantismo e della Pizzica Salentina.

La danza tradizionale ci ricorda chi eravamo. La ricerca sulla meraviglia e la straordinaria follia delle danze di tradizione popolare è un viaggio al centro della terra, al centro della nostra anima. Per interpretare la furia e la sensualità di queste antiche danze, occorre fare opera di trasposizione, trasfigurazione e rielaborazione dei codici tradizionali, evocando il rito dal punto di vista carnale, con il linguaggio più vicino al corpo: quello della danza.

Il progetto di Maristella Martella: “Il punto di partenza della mia ricerca è l’origine rituale e terapeutica della tarantella italiana, della trance e del tarantismo. Con il tempo ho verificato che non è sufficiente portare in scena il virtuosismo tecnico o la complessità coreografica delle danze di origine popolare, ma occorre indagare l’espressione rituale teatralizzata di queste antiche danze.”

MARISTELLA MARTELLA
Danzatrice e coreografa di Nuova Danza Popolare, Maristella Martella fonda nel 2001 con E. Bennato una delle prime scuole di tarantella in Italia. Coreografa della Compagnia Tarantarte, danzatrice solista e coreografa di più edizioni del Festival La Notte della Taranta, tiene stabilmente Atelier di danza teatrale in numerose scuole professionali di danza in Italia e all’estero.
Il punto di partenza della ricerca di Maristella Martella è l’origine rituale e terapeutico della tarantella italiana, della trance e del tarantismo.

www.tarantarte.it
www.maristellamartella.it
Video Taranta Atelier Vai

PROSSIMI INCONTRI DEL CICLO #aspettandodanzarelaterraestate2018

DOMENICA 6 MAGGIO ore 16,00-19,00
c/o Ciak – Scuola di Spettacolo E Danza via Calori 10/C BOLOGNA
Incontro di danza “ESPRESSIONE PRIMITIVA”
“Ritmo, gesto, simboli in movimento DRLST Italia”
Condotto da SARA COLONNA.

L’ “Expression Primitive” (Espressione Primitiva) è una danza, d’ispirazione afro-americana, portata in Europa dal danzatore haitiano Herns Duplan e sviluppata, in chiave terapeutica, dalla psicoterapeuta e danzaterapeuta France Schott-Billmann. Questa danza, dinamica e tonica, associa il movimento, il ritmo, la voce cantata (fonemi) e si traduce in un linguaggio universale, che è quello artistico, simbolico, corporeo e gestuale. Essa fa leva su ritmi percussivi (djembe’) che ci rimandano alla pulsazione primaria, quella del cuore materno della fase pre-natale e che vengono tradotti in movimento; ed ancora sull’accelerazione propria dei ritmi di transe, sull’ascolto della propria respirazione; sulla ripetizione del gesto simbolizzato. Tutti questi elementi fanno dell’Expression Primitive un mezzo dal forte potere terapeutico. Passando altresì attraverso le musiche e le danze della tradizione popolare del sud Italia, che della percussione e del primario andamento ondulatorio sono espressione e che invitano irresistibilmente il corpo a tradurre la musica in movimento, si lavorerà sulla connessione ed il coordinamento con il gruppo. Verrà dunque favorita la relazione, senza cadere nella fusione e salvaguardando l’espressione della personalità di ciascuno, il tutto in maniera ludica e con ricorso alla simbolizzazione.
Ed a proposito di quest’ultima, tema dell’incontro sarà l’equinozio di primavera come rappresentazione simbolica del perfetto equilibrio tra gli opposti (natura/cultura, luce/ombra, corpo/spirito, etc.) ed ancora miti e riti che, dall’antichità alle società tradizionali, accompagnano il passaggio alla bella stagione.

DOMENICA 27 MAGGIO ore 16,00-19,00
c/o Ciak – Scuola di Spettacolo E Danza via Calori 10/C BOLOGNA

Terzo e ultimo incontro con le danzatrici della Compagnia Tarantarte – Nuova Danza Popolare Alessandra Ardito, Laura De Ronzo, Manuela Rorro


PROGRAMMA
Partiamo dalla danza di tradizione popolare non per provare la sua esistenza, ma per creare nuovi sincretismi, nuovi incroci tra il repertorio tradizionale e le nuove visioni contemporanee. Cerchiamo di interpretare la furia e la sensualità di queste danze, con un piede nella vita del piccolo paese di provincia, che nutre e protegge la ricchezza culturale del Salento, e un piede nella scena della world music e dell’ ethno-contemporary dance.
16.00 -17.00 Introduzione al ballo: Pizzica Pizzica con Laura De Ronzo
17.00 – 19.00 Teatro Fisico con Manuela Rorro e Alessandra Ardito
Il teatro fisico non è intellettuale, è viscerale , è vivo, è dinamico, è una forma d’arte totale perché coinvolge: movimento, musica, testo, immagine visiva e tutti i nuovi linguaggi della performance contemporanea.
Programma dettagliato :
Training Teatrale (fisico e vocale)
Improvvisazioni individuali e collettive
Lavoro sul ritmo interno e assaggi di Body Percussion
Creazioni individuali e di gruppo
Presentazione e consegna del programma definitivo per la Residenza Estiva 2018.

COSTI: 30 euro per laboratorio singolo
Pacchetto iscrizione ai 3 incontri: 80 euro
Per chi frequenta già un corso Tarantarte asd: 75 euro

PER INFO E ISCRIZIONI
[email protected]te.it
cel.3478431794
www.tarantarte.it

Biografia
Coreografie Maristella Martella
Danzatrici Silvia De Ronzo, Manuela Rorro, Laura De Ronzo, Alessandra Ardito, Maristella Martella

La compagnia Tarantarte nasce nel 2009 a Bologna, città dove ha sede la scuola Tarantarte fondata da Maristella Martella nel 2001 con Eugenio Bennato.
La scuola ha contribuito alla divulgazione delle musiche e delle danze popolari del sud
Italia e in particolare del Salento, attraverso corsi di danza e strumento, concerti, atelier di
approfondimento, conferenze, incontri e con la creazione di spettacoli coreutici e musicali.
Negli anni hanno collaborato maestri, artisti e studiosi che hanno contribuito profondamente alla creazione di un metodo nello studio, nella didattica, nella ricerca e interpretazione degli aspetti musicali, coreutici, rituali-teatrali, performativi, della Pizzica e del Tarantismo salentino oltre che delle danze popolari del sud Italia in generale. E’ la prima scuola in Italia ad occuparsi delle danze popolari anche dal punto di vista
performativo, con l’obiettivo di trovare legami con la musica e la danza etnica – contemporanea.

Video Scuola Tarantarte Vai

La compagnia è diretta da Maristella Martella che con la sua danza teatrale incrocia
passato e presente, classico e contemporaneo e propone una ricerca teatrale ed espressiva sul Tarantismo salentino e la magia misteriosa della trance. Con la guida del maestro Antonio Infantino la compagnia approfondisce gli aspetti simbolici, iconografici, letterari, mitologici e rituali del Tarantismo e propone una interpretazione coreografica corale, visionaria e tutta al femminile.

Tarantarte negli anni ha realizzato le proprie performance in luoghi non convenzionali,
antichi e a volte abbandonati, come vecchie masserie, ajare, chiostri, anfiteatri, teatri greci
e romani, siti archeologici, attivando un’interazione tra luogo, performance e pubblico. Tra i più suggestivi: scalinata monumentale del Teatro romano Augusta Raurica (Basilea),
Colosseo romano di El Jem (Tunisia), Tempio di Era a Metaponto (Basilicata), Cento Pietre (Patù, Le), Palazzo Marchesale (Botrugno, Le), Masseria Le Pezzate (Scorrano,Le), Palazzo Ducale San Giovanni (Alessano,Le), Palazzo Gallone (Tricase, Le), Ajara (Corsano, Le),
Eglise Saint Marry, Parigi.

La compagnia ha debuttato con lo spettacolo Taràn Tarante d’Amore di Lotta di Euforia di Trance al Festival Oriente Occidente di Rovereto nel 2011. Ha presentato una coreografia inedita al concerto finale del Festival La Notte della Taranta 2013 diretto dal m° Giovanni Sollima sul brano ‘Fimmine Fimmine’. E’ stata ospite del Premio Caruso e ha partecipato al programma televisivo ‘Una Notte per Caruso’ in prima serata su Rai 1. Ha realizzato il film KORE La danse de Perséphone girato nei paesi del Capo di Leuca, con la regia di Azzurra Lugari e con il sostegno del CNC di Parigi, produzione Oleo film. Nell’ Eglise Saint Marry di Parigi ha presentato lo spettacolo La Danza del labirinto. Ha debuttato a Lecce per il Teatro dei Luoghi Fest il nuovo spettacolo Passo a Sud con Cinzia Marzo, Donatello Pisanello, Lamberto Probo (Officina Zoè) e Angelo Urso.

Maristella Martella elabora negli anni un personale metodo didattico, un linguaggio che la caratterizza sia nell’insegnamento che nell’interpretazione della danza Pizzica salentina e si specializza
nello studio coreografico dei passi delle diverse tarantelle. La coreografa e danzatrice
riesce a portare sulle scene nazionali e internazionali la danza popolare con raffinata
eleganza e stile.

“Maristella va oltre. Oltre la tradizione, il rituale, l’accademico. Crea, sogna e incrocia passato e presente, classico e contemporaneo, elementi popolari del sud Italia con elementi del mondo mediterraneo, studia e accoglie nel suo orizzonte il tarantismo e la magia misteriosa del trance, comunicando e trasmettendo la forza ed energia dell’elemento femminile che ha spazio e ruolo in tutte le culture. E’ questa l’ambizione di Maristella Martella, di origini salentine, formazione classica e contemporanea, insegnante, danzatrice e coreografa di danze popolari del sud Italia tradizionali e “reinterpretate”, danzatrice solista del Festival de La Notte della Taranta nelle edizioni del 2006, 2010, 2011, 2012, 2013 con il coordinamento coreografico nelle edizioni 2011, 2012, 2013 dirette rispettivamente dai maestri L. Einaudi, G. Bregovic e G. Sollima” Ester Ippolito

Teaser Passo a Sud Vai

#LuCesiri

Precedente Serate Pizzicate di aprile 2018 Successivo Pizzica on-line